Hosteria Le Gourmet (Sperone, AV)




RIASSUNTO: ottima selezione di salumi non banali, tra cui spicca una particolare mortadella; bilanciata la fonduta con mele cotogne; antipasti mediocri (la cozza è soffocata dal ripieno, mentre i ciurilli lo sono dal parmigiano; insapore la fresella; passabile la frittatina), risotto con rucola fritta e scampi (il riso è al dente, ma la mantecatura sovrasta tutto); paccheri con provola e melanzane (semplice, ma saporito; peccato sia servito davvero freddo); orecchiette con zucca, cozze e ciurilli (piacione, ma troppo sapido); tagliata di carne (gradevole e delicata), bocconcini di carne con cipolla (potenzialmente fruibili, ma troppa, troppa glassa d'aceto balsamico!); squisito il formaggio blu del Moncenisio; mancano menù e carta dei vini, ma almeno i ricarichi sono onesti; personale cortese, ma poco professionale, ambiente garbato.

OPINIONE CONCLUSIVA: Peppe Caramiello è un bravo salumiere che si è lanciato nel mondo della ristorazione con tanta speranza e poca esperienza. Le lacune abbondano, ma il rapporto qualità/prezzo è comunque accattivante; senza contare che le alternative in zona sono piuttosto scarse.

INFO:
Via Ferrovia, 28
83020 Sperone (Avellino)
Tel. 338 2154656
Prezzo: 30 euro circa a persona (vini esclusi)


20120714_232217

20120714_233010

20120714_233119

20120714_233132

20120715_000606

20120715_000906

20120715_002645

20120715_004508

20120715_004644

20120715_011542

20120715_011605

20120715_004351

20120715_012216

20120714_23054820120715_021110

20120715_020707

20120714_230749

20120714_230738

20120715_020335

20120715_020444

20120715_020439

20120715_020427

20120715_020419

Commenti

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù