Gennaro Esposito à la carte




Di solito, visitando i ristoranti più blasonati, si tende a scegliere menù degustazione già studiati e composti dallo chef. In questo caso, durante un pranzo di lavoro alla Torre del Saracino, abbiamo provato a prendere dei piatti à la carte, con alcune interessanti sorprese: polpettina di palamita, verdurine grigliate, crudo di mare, agnello al girarrosto, dolci personalizzati. Perchè il vero cuoco deve anche saper improvvisare!


20120919_143259

20120919_145745

20120919_151038 20120919_153915

20120919_161426

20120919_162040

20120919_162116

20120919_162201

20120919_172052

20120919_172058

20120919_172106

20120919_172113

20120919_172122

20120919_172131

Commenti

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù