Ristorante Kresios (Telese Terme, BN)

RIASSUNTO: mozzarella e pomodoro (il gelato soffre di una tendenza dolce che stravolge il risultato del piatto, a prescindere dal gioco di consistenze non pienamente riuscito);  zuppa di ceci, porcini e anguilla affumicata (purtroppo c'è un sentore di bruciaticcio che copre ogni sapore...); risotto agli agrumi con battuto di astice blu (buona la cottura, ma il condimento è grasso oltre misura nonchè confusionario nel gusto); controfiletto di cervo in crosta di pinoli, mosto cotto e pere (la carne è tenera e ben cotta, ma la copertura ha una sapidità invadente; discorso a parte per la pera d'innaturale consistenza...); babà (già l'aspetto non è radioso, ma il problema è la totale assenza di elasticità nella pasta, che si sfalda al semplice tocco); piacevole la piccola pasticceria; panini con problemi di lievitazione; carta dei vini corposa ma poco innovativa; personale cortese e mediamente professionale; ambiente curato.

OPINIONE CONCLUSIVA: Giuseppe Iannotti sembra non apprezzare particolarmente la Campania e i suoi prodotti eno-gastronomici; anzi, preferirebbe annettere il Sannio al Molise. Il suo progetto risente dunque di una forte decontestualizzazione dal territorio, accentuata da un netto distacco con la cucina di tradizione. Acclarato questo, ho l'impressione che lo chef non abbia ancora uno stile definito ed anzi proceda assemblando caoticamente materie prime scelte spesso su criteri meramente elitari.


INFO:
Via San Giovanni, 59,
Telese Terme (Benevento)
Tel. 0824 940723
Prezzo. 50 euro circa a persona


DSC_4219DSC_4216DSC_4233  DSC_4247DSC_4257DSC_4260DSC_4272DSC_4278DSC_4283DSC_4285DSC_4288 DSC_4202DSC_4208DSC_4212DSC_4198DSC_4230DSC_4232DSC_4292DSC_4293DSC_4295DSC_4296DSC_4298DSC_4304

Commenti

  1. ci sono stato con un amico, una cena completa ed una sola bottiglia di vino c'è costata 250 Euro. Il mio giudizio si riflette pienamente nelle tue parole, hai colto, sapientemente, i pochi pregi e i molti limiti di questo ristorante . Mi auguro che migliori.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù