Locanda Manthonè (Pescara)

RIASSUNTO: antipasti onesti, ma da affinare in presentazione: cacigni e fagioli, fiore di zucca, stracciata con alici del Mar Cantabrico, pallotta cacio e ovo; tagliatelle fatte in casa con ventricina del Vastese e ristretto di pomodoro (al dente; piacevolmente grassosa fin dall'aroma; la piccantezza bilancia a dovere): agnello delle montagne abruzzesi con carciofi (la presentazione è un po'confusa, ma la carne è tenera e il gusto particolare, merito anche dell'alloro ben dosato); millefoglie con crema casareccia (la pasta, piuttosto croccante, ricorda le prussiane, mentre la crema è delicata); carta dei vini onesta; personale cortese e mediamente qualificato; ambiente sobrio ed accogliente.


OPINIONE CONCLUSIVA: una buona trattoria di terra nel centro di Pescara. Luca, il patron, ha  grande cortesia e propone una selezione di vini da lui scelta a prezzi molto invitanti. La cucina non è certo raffinata o innovativa, ma rappresenta le tradizioni del posto con gusto e sincerità.


INFO:
Corso Gabriele Manthonè, 58
65127 Pescara
Tel. 085 454 9034
Prezzo: 30 euro circa a persona

Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)Chef d'Italia - Locanda Manthonè (Pescara)

Commenti

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù