La cucina di Mimmo Alba

Mimmo Alba è uno Chef simpatico quanto particolare. Nel suo ristorante "Cantina San Teodoro" a Napoli propone una cucina senza sale unica nel suo genere, frutto della contaminazione fra tradizioni campane e siciliane, giacchè il nostro è trinacrio d'origine. Già recensito alcuni mesi fa (http://davidericciardiello.blogspot.it/2014/01/cantina-san-teodoro-napoli_8.html) sono tornato per verificarne il percorso, anche perchè nel frattempo l'ex socio non c'è più e Mimmo ha facoltà di muoversi in totale libertà. Ecco i piatti provati, ma per un parere dettagliato dovrete aspettare la mia prossima visita formale. Intanto posso dire che il progetto continua a risultare piuttosto interessante e ardito.

BENVENUTO
Zucca spugnata

ANTIPASTI
Pomodoro destrutturato
Alice a beccafico
Pesce spada, arancia e finocchietto selvatico

PRIMO
Tagliolini con aringa affumicata, bacche di ginepro e tarocco siciliano

SECONDI  Millefoglie di patate e baccalà con vellutata di cime di rapa e colatura di alici
Seppia con piselli, polvere di oliva, limone candito, finto caviale di seppia, olio al mandarino  

DOLCE
Cannolo scomposto con canditi artigianali


Commenti

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù