Le stalle del generale (Portici, NA)

PRO:ambiente gradevolissimo (villa del generale Armando Diaz con annesso giardino da 3000 mq);interessanti ,tra i primi, i ravioli con ricotta di bufala in guazzetto di cozze,molto meno il risotto mantecato ai friarielli in fonduta di provolone del monaco,che definirei "confusionario";particolare il maialino di latte al forno (sia per la tripla cottura ,che per la farcitura di erba cipollina, aglio, rosmarino e finocchietto selvatico), che viene servito con una polenta ai funghi porcini francamente omissibile;meno riuscita la seppia imbottita ,poco equilibrata nei sapori;molto buoni i dolci,in primis lo strudel alla mela annurca,ma anche il moro al cioccolato e la variazione di ricotta(di pecora al pistacchio, di capra alle mandorle, di bufala alla cannella e miele di castagno);personale molto simpatico (sia lo chef Nino,che il maitre Mariano);bonus per il fumoir al piano superiore.

CONTRO:la carta dei vini andrebbe curata meglio; i distillati sono ridotti all' osso e ne manca una carta;convenienza non ai massimi livelli(senza contare che 3 euro per un coperto mi sembra francamente troppo).

GIUDIZIO FINALE:nonostante la location accattivante,"le Stalle del generale" non ci ha pienamente convinto.Bisognerebbe migliorare il rapporto qualità/prezzo (aumentando la prima o diminuendo il secondo)e i dettagli ; fattori assolutamente imprescindibili per chi vuole ambire alla vetta.
Consigliato agli amanti della natura,che adorino desinare all' aria aperta(tempo permettendo)anche a costo di sacrificare qualcosa in quanto a convenienza, distillati e raffinatezza.

INFO:
Via Diaz 74
Portici (Napoli)
tel. 081486393
35 - 40 euro a persona (esclusi vini)

Commenti

Post popolari in questo blog

Ristorante L'Olivo del Capri Palace; recensione

Il Flauto di Pan in Villa Cimbrone a Ravello; recensione

Pasquale Palamaro, la passione per il mare e un’irrefrenabile fantasia s’incontrano al ristorante Indaco