Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

Pizzashow 2: Coccia, Iaccarino, Ricciardiello

La vittoria del Napoli per 6 a 1, il miracoloso ritorno in città dello chef bistellato Ernesto Iaccarino nel giro di soli 2 mesi, l'approssimarsi della vigilia di Natale... Insomma, i motivi per brindare ci sono eccome, manca solo il deus ex machina che traduca tutto in una vera festa... Ed eccolo materializzarsi: Enzo Coccia, maestro pizzaiolo di chiara fama, che scioglie il nodo di Gordio con una grande carrellata di pizze mitiche, regalandoci una serata fantastica e bissando l'altro pizzashow, quello dal caro Gino Sorbillo (anch'egli presente), per ricordarci ancora una volta quale sia la vera pizza napoletana verace, quella giustamente ai vertici della gastronomia internazionale...
















Crescono tartufi nel Giardino delle Esperidi!

Vi ricordate i pomi d'oro delle Esperidi, quelli regalati da Gea ad Era per le nozze con Zeus, e custoditi dalle ninfe Esperidi in un giardino nell'estremo Occidente? Beh, dimenticateli, perchè Ercole li rubò durante una delle sue mitologiche fatiche... La buona notizia, invece, è che lo chef Gioacchino Nocera ha reperito degli ottimi tartufi, eredi ideali delle suddette rotondità mistiche, e vi ha creato un menù apposta per crogiolare i suoi amati clienti; ecco un breve resoconto fotografico!
















Taverna Estia...una stella "vera"

In seguito ad alcuni avvistamenti di nuove stelle più o meno luminose (ma c'è chi giura si tratti più di meteore...), ho pensato di recarmi in un ottimo punto d'osservazione, per fissare in memoria un astro ben saldo e lucente, Francesco Sposito, che con la sua arte culinaria mi ha fornito le seguenti coordinate celesti per meglio destreggiarmi in futuri confronti siderali...


Aperitivo “prêt-à-manger”:
Chips di riso con formaggi e alghe marine; spiedo di capasanta e rapa bianca; bon-bons di minestra nera e di latte fritto; tartelletta con stoccafisso mantecato e cipolla rossa di Tropea; sandwich ai semi di papavero con lardo di maialino nero Casertano.

Entrée:
Bignè al nero di seppia farcito con ricotta di pecora su salsa di peperoni.

Antipasti:
Pesce azzurro marinato, servito con zucchine alla scapece, emulsione al limone e insalatina di tuberi; verza, fagioli cannellini di Acerra e cotechino artigianale.

Primo:
Ravioli di pasta all’uovo farciti con ragout di cernia bianca ed er…

Coccia, Pepe, Sorbillo...affetto o rivalità?

Ma allora i grandi pizzaioli si vogliono bene! Questo, almeno, parrebbe evincersi dall' ultimo incontro "mani in pasta" dei tre performer del momento: Enzo Coccia, Franco Pepe e Gino Sorbillo, coinvolti dalla simpatica giornalista italo-francese Alba Pezone nella stesura di una pubblicazione di prossima uscita dedicata alla pizza verace.
Ecco il video "dietro le quinte" per capire meglio rapporti interpersonali e vedere, finalmente, questa famosa pizza a ben 6 mani dall'ideazione allo stomaco!






























Tartufi e Terredora da Gena

Lunga vita a tartufi e Taurasi; due eccellenze irpine riunitesi alla "Compagnia del ragù" per una degustazione piena di spunti culturali in un'atmosfera rilassata e gioiosa.
La mitica scarola alla carrettiera ha dominato la scena, ma il "Pago dei fusi", sapientemente coccolato dall'oratoria di Paolo Mastroberardino, ci ha benedetto dall'alto del suo affinamento in barrique.
Un plauso a Tommaso e Gena per la loro politica fieramente low-cost anche in un periodo tanto difficile.