Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Carmine Mazza nelle terre di Sylva Mala

Immagine
Durante il Medioevo, le popolazioni dell'area vesuviana chiamavano la loro terra Sylva Mala, per via dei boschi fitti e intricati, scenario privilegiato d'agguati briganteschi et similia. Oggi che i briganti non ci sono più (forse), Miriam Siglioccolo e la sua famiglia hanno creato un'azienda vinicola molto interessante, che nella serata in oggetto ha proposto vini in abbinamento ai piatti di Carmine Mazza, chef del "Poeta Vesuviano", sito proprio a Torre del Greco. Lascio a voi ogni giudizio sulle portate (anche se la pescatrice era momorabile), giacchè vorrei tornare in breve per una recensione completa e approfondita; mi congedo, tuttavia, sottolinando l'estrema cortesia di tutti i partecipanti, nonchè l'atmosfera serena degna di nota.


Ristorante Le Baccanti (Nola, NA)

Immagine
RIASSUNTO: simpatico l'appetizer di cuscus; insalata di mare su crema di mozzarella e chips di melanzane (gradevole gioco di constrasti; centrato il ruolo dei latticini); tortino di salmone con zucchine e provolone del monaco su penne fritte ripiene di ricotta e guazzetto di vongole (un po'troppo carico e complesso, ma nettamente gustoso); insalatina di mare tiepida in vaso cottura (già più semplice, ma altrettanto saporita); fagotto di crepes con funghi, salsiccia e provola su crema di caciotta e caldarroste (leggera la sfoglia, impattante il sapore dei funghi); fragole con mousse al cioccolato bianco e biscotto di pasta frolla (coccoloso); cupola al cioccolato e gianduja (morbido e goloso); piacevoli i panini roventi; carta di vini e distillati importante e molto vantaggiosa; personale estremamente cortese e qualificato; ambiente sobrio e pulito.

OPINIONE CONCLUSIVA: Innanzitutto il rapporto qualità/prezzo è molto vantaggioso, giacchè per 18 euro viene offerto un antipasto fo…

Ristorante La Bandiera (Civitella Casanova, PE)

Immagine
RIASSUNTO: insalatina con erbe spontanee, funghi e formaggio di capra (simpatica per i vegetariani, ma il formaggio copre un po' il resto, specialmente i funghi che sanno di poco); uovo croccante con spuma di patate e formaggio (l'uovo è troppo cotto, ma la spuma ha una gradevole morbidezza unita ad un sapore delicato); quadrucci, ceci di Navelli e funghi galletti (una classica zuppa di tradizione, saporita e consistente); signore degli agnelli (squisito assemblaggio di varie parti d'agnello cotte in maniera diversa, ma sempre gustosa e coerente: stinco al forno, costoletta e polpetta); pazzia di cioccolato (gradevoli le consistenze, ma il risultato è un po' al di sotto delle aspettative per una certa monotematicità nel gusto); pani e focacce eccellenti; appetizers e pre-dessert davvero curati; carta dei vini e distillati molto onesta; personale cordiale, ma in qualche modo lacunoso; ambiente tranquillo e spazioso.

OPINIONE CONCLUSIVA: La famiglia Spadone mostra grande …