Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2013

Potatura didattica all'Antica Masseria Venditti

Ma quant'è bello potare (per il giusto tempo ovviamente...), quando ad attendere il tuo meritato riposo c'è un lauto pasto carnevalesco in cui la "scarpella" regna sovrana! In onore di chi sostiene che il lavoro fisico è più oneroso di quello intellettuale, ho prestato le mie braccia all'agricoltura, come molti si augurerebbero, prendendomi cura delle amate vigne, da cui, con tempo e passione, nascerà un calice portatore sano di gioia e convivialità. Location dell'evento è stata l'Antica Masseria Venditti, attiva a Castelvenere fin dal 1595...ecco il Sannio che amiamo: quello più vero e campano!


Ristorante Atman di Igles Corelli (Pescia, PT)

RIASSUNTO: crema di verdure invernali con gelato agli spinaci (genuini i sapori; ben congegnato il gioco di temperature); battuta di fassona Zivieri, con capperi e pane croccante alle erbe (materia prima eccellente; ogni elemento contribuisce nel suo piccolo a una perfetta armonia del gusto); lasagnetta croccante, con ragù di frattaglie del galletto di Valdarno e zabaione al parmigiano (incisiva fin dall'aroma; l'uovo nella sfoglia richiama i sentori del galletto in una piacevole ridondanza ipnotica; la crema sottostante ha un sapore inebriante, ma sapientemente bilanciato col resto del piatto); galletto del Valdarno ripieno di noci e salsa al marsala (gustoso, succulento; croccanti e fiere le verdure di contorno); millefoglie gratinato con crema alla vaniglia e caramello bruno (esteticamente sontuoso, ma dal gusto concreto ed equilibrato); ottimi i pani; carta dei vini onesta e interessante; personale simpatico e mediamente qualificato; ambiente elegante e personalizzato.

OPIN…

Ristorante La Bandiera (Civitella Casanova, PE)

RIASSUNTO: insalatina con erbe spontanee, funghi e formaggio di capra (simpatica per i vegetariani, ma il formaggio copre un po' il resto, specialmente i funghi che sanno di poco); uovo croccante con spuma di patate e formaggio (l'uovo è troppo cotto, ma la spuma ha una gradevole morbidezza unita ad un sapore delicato); quadrucci, ceci di Navelli e funghi galletti (una classica zuppa di tradizione, saporita e consistente); signore degli agnelli (squisito assemblaggio di varie parti d'agnello cotte in maniera diversa, ma sempre gustosa e coerente: stinco al forno, costoletta e polpetta); pazzia di cioccolato (gradevoli le consistenze, ma il risultato è un po' al di sotto delle aspettative per una certa monotematicità nel gusto); pani e focacce eccellenti; appetizers e pre-dessert davvero curati; carta dei vini e distillati molto onesta; personale cordiale, ma in qualche modo lacunoso; ambiente tranquillo e spazioso.

OPINIONE CONCLUSIVA: La famiglia Spadone mostra grande …