Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

Un giro DiVino per il mondo

Emanuele Izzo, competente Sommelier di Piazzetta Milù a Castellammare di Stabia, ha organizzato una degustazione del tutto speciale con tre vini provenienti da tre continenti diversi. Per l'occasione Cristoforo Trapani, giovane chef resident dal radioso futuro, ha invitato l'amico Floriano Pellegrino per dar vita a quattro piatti in cui condensare le esperienze formative fatte in giro tra alcuni dei migliori ristoranti possibili. Avrebbe mai il risultato esser men che ottimo?

Ecco il menù, il video dei due giovani promettenti e le foto dettagliate dei piatti.

Capesante con spuma di pecorino, fave morbide e croccanti, purea  di mango e passion fruit
Sauvignon Malborough "Insight" dalla Nuova Zelanda

Raviolo nero ripieno di burro di gamberi e tuorlo d'uovo
Pinotage rosè "Aldering" dal Sud Africa

Anatra e topinambur, riduzione al Ratafià e verdure baby
Mendoza Malbech "Siesta" dall'Argentina

Uovo Fucking Cold


Locanda Il Moera (Avella,AV)

RIASSUNTO: uovo di quaglia, curcuma, topinambur e mousse di baccalà (la curcuma sembra dominare il piatto, ma una volta saggiate insieme le componenti mostrano un discreto equilibrio); crudo di gamberi rossi lattuga ripassata e vellutata di cavolfiore (la vellutata è suadente; i gamberi sono piacevoli e conditi con un filo d'olio davvero delicato; la verdura completa con garbo, ma dovrebbe essere un pelo più croccante); uovo in camicia, asparagi, pecorino e marmellata di pomodoro (l'uovo è succulento e con gli asparagi ha un buon connubio; il formaggio è troppo saporito, più che gustarlo col resto sarebbe il caso di intervallarlo per resettare le papille gustative); risotto carnaroli con vellutata di piselli, cipolla ramata di Montoro caramellata e "caso muscio" (il riso è ben cotto; la mantecatura col formaggio è grassosa e piaciona, ma non all'onda; la crema di piselli dà una certa morbidezza, mentre la cipolla molto forte crea un contrasto deciso); baccalà con…