Cristoforo Trapani

Cristoforo Trapani è un giovane chef dal grande talento. Sarà un nuovo stellato? Ai posteri l'ardua sentenza; intanto il ragazzo ha solide basi fornite da maestri del calibro di Cannavacciuolo, Scabin, Cedroni e Beck...scusate se è poco! Aggiungete simpatia, verve creativa e avrete le coordinate di un futuro protagonista della ristorazione campana. Un plauso a Michele Izzo e la sua splendida famiglia, proprietari del ristorante Piazzetta Milù a Castellammare di Stabia, che hanno creduto nelle doti del virgulto e le valorizzano costantemente con grandi materie prime e un trattamento da figlio acquisito. Di seguito i piatti del nuovo menù che ho provato in anteprima e che consiglio di degustare per farsi un'idea chiara sulle capacità di Cristoforo; si parte da 45 euro per 6 portate più 20 per l'eventuale abbinamento col vino studiato da Emanuele Izzo, curatore della sala e Sommelier con la "S" maiuscola. Buon appetito!

Gamberi blu marinati al succo d'Ace, gelato al Foie Gras e spuma d'arancia.

Battuta di Fassona Piemontese con ostriche caviale e Champagne.

Cannolo di tonno rosso su salsa caprese.

Capasanta in crosta di pancetta, fave morbide e croccanti, manco e spuma di pecorino.

Uovo della nonna: tuorlo al tegamino, albume di mozzarella di bufala, ragù di cotiche e lingua, fonduta di parmigiano vacche rosse.

Omaggio a Cannavacciuolo: mescafrancesca con cicerchie e frutti di mare.

Raviolo ripieno d'agnello su fonduta di parmigiano vacche rosse, crumble al cioccolato fondente e sfoglie d'oro.

Anatra e verdure baby con topinambur e riduzione di Ratafià.

Cioccolato al latte, ricci di mare, arancia e manioca.

Cheesecake ai frutti tropicali con gelato al cioccolato bianco.


Commenti

Post popolari in questo blog

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Pasquale Palamaro, la passione per il mare e un’irrefrenabile fantasia s’incontrano al ristorante Indaco

Manuele Cattaruzza e la sua cucina di terra controcorrente nell’isola di Capri