Osteria Al Paese (Nocera inferiore, SA)



RIASSUNTO: panzanella di verdure con spuma al pomodoro San Marzano e pane croccante (freschissima, saporita, contrastata; la verdura è tagliata con cura maniacale); uovo con zucchine, fiori di zucca, tartufo nero e caciocavallo dei Monti Lattari (bello visivamente; la frittatina di albume è gradevole e leggera perchè cotta al forno; l'uovo ha un buon sapore ma è troppo cotto e non riesce a dare la giusta grassezza al piatto); raviolo ripieno di erbette di campo con gamberi rossi e limone (ottima la sfoglia sottilissima; il ripieno è particolare perchè amarostico, ma assolutamente funzionale e piacevole; la bisque è un pelo troppo carica); tonno con melanzane bianche marinate (squisito e marinato a dovere; le melanzane sotto ampliano il gusto nella direzione giusta; lo yogurt di bufala dà una marcia in più); caprese (il cioccolato non c'è ma viene sostituito dall'arancia che brilla di vitalità; il gelato alle mandorle chiude il piatto in maniera perfetta); cantina piccola, ma onesta; personale cortese e mediamente qualificato; ambiente accogliente.


OPINIONE CONCLUSIVA: Lorenzo Montoro è un giovane chef da tenere d'occhio. Già pupillo di Pino Lavarra, ex chef di Palazzo Sasso a Ravello, questo giovane ha preso in carico la pesante eredità lasciata dal bravo Rocco De Santis cambiando i connotati alla cucina ma senza perdere un briciolo di raffinatezza, anzi, sfruttando le verdure dell'orto di sua proprietà per caratterizzare uno stile apparentemente semplice, ma curatissimo e di forte impatto gustativo. Ci sono ancora dei margini di miglioramento, soprattutto per quanto riguarda l'esperienza e la sicurezza nei propri mezzi, ma sono certo che il ragazzo saprà dimostrare sempre più le sue doti nei mesi a venire.

P.S.
Dolci da sballo.


INFO:
Via Papa Giovanni XXIII, n°11
Nocera Inferiore (Salerno)
Tel. 081 5176722
Prezzo: 35 euro circa a persona


Commenti

  1. Sono stato a cena la prima volta all'Osteria e sono stato benissimo un'accoglienza perfetta dal gran Domenico una persona molto attenta e preparata.
    I piatti ben eseguiti e dal sapore deciso,l'unica nota un pò strana è la mancanza del menu ma non mancherà a loro di migliorare.complimenti a tutto lo staff di cucina e di sala

    RispondiElimina
  2. i miei piu veri e sinceri complimenti... trasuda onesta,amore e professionalità "Al Paese", non solo per il lavoro ma per gli uomini al lavoro. complimenti a tutti. Giuseppe Di Ruocco.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Pasquale Palamaro, la passione per il mare e un’irrefrenabile fantasia s’incontrano al ristorante Indaco

Manuele Cattaruzza e la sua cucina di terra controcorrente nell’isola di Capri