Ristorante Colline Ciociare di Salvatore Tassa (Acuto, FR)

Si definisce cuciniere e ha solo due menù degustazione senza carta...già questo la dice lunga su che personaggio sia Salvatore Tassa, storico chef della Ciociaria che ha fatto della libertà intellettuale il suo vessillo inappuntabile. In effetti il nostro è da sempre fuori dal sistema, fregandosene di guide, prassi consolidate e tutto ciò che può rientrare nel politically correct. La sua cucina è diretta emanazione di una personalità tanto particolare: sintesi estrema di sapore e creatività, genio e sregolatezza, yin e yang. Ogni piatto ha qualcosa che non ti aspetti, ma il gusto è sempre forte, deciso, memorabile, al punto che alcune portate lasciano addirittura sgomenti, come l'humus o l'insalata con tuorlo d'uovo. Un viaggio con la mente dunque, ancor prima del palato, per un pranzo o una cena che non si dimenticano tanto in fretta.


Cialde di riso con ricotta di pecora e limone salato;
gnocco di broccoli e wasabi e polvere di the verde;
maritozzo ai funghi con cetriolo marinato e curry rosso.

Insalata di erbe selvatiche e tuorlo d'uovo marinato

Humus: pane imbevuto in brodo di radici con funghi pioppini, rapa rossa al Campari, cipolle bruciate, ribes, broccoletti fritti.

Gambero affumicato al pino con carota alla brace

Tagliolini emulsionati con olio a 38°, maggiorana, polvere di pomodoro e maggiorana

Triglia al gin con liquirizia, melissa, daikon e aria di mandarino

Ravioli di aglio fermentato in consommè di mela

Fettuccine con pomodori alla brace, vaniglia bourbon e pecorino

Manzo scottato con spezie orientali, salsa all'arancia e ginepro, purè affumicato al pino, bungur con olio di sesamo

Patata con spuma di mandorle e quinoa


Via Prenestina 23,
03010 Acuto FR
Telefono: 0775 56049
Prezzo: 75 euro circa a persona


Commenti

  1. Un moderno tocco di cucina con base di classico, è sempre una combinazione rinfrescante, e meraviglioso per piatti deliziosi, come quelli inviati. Congratulazioni....Molto appetitoso. Chef Gilles Vallucci....

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù