Tipicamente (San Fele, PZ)




RIASSUNTO: cestino di polenta con fonduta di podolica, sbriciolata di salsiccia e porcini, coulis di pomodorino fresco e basilico (bilanciata e cremosa); sformatino di ricotta di fuscella con asparagella selvatica e guanciale di maialetto nero silano (gradevole, ma servito troppo caldo); gnocchetti di patate con broccoli, cicorietta, baccalà e pecorino di Carmasciano (bella consistenza; saporiti, ma troppo amalgamati nel gusto); capicollo di maialetto cotto a bassa temperatura, su schiacciata di patate al rosmarino (molto gustoso, genuino; piacevole anche il contorno); boccaccio con pan di spagna alle mandorle e yoghurt ai frutti di bosco (assolutamente non banale); carta di vini e distillati non curatissima nè fornita; personale cortese e mediamente professionale; ambiente modesto.

OPINIONE CONCLUSIVA: una trattoria lucana davvero interessante: prezzi contenuti, idee non azzardate e focus sul gusto innanzitutto. Bonus per la scelta di tante materie prime del territorio, nonchè per la proposta dell'Aglianico del Vulture, vanto della Regione.

INFO:
Via Umberto I, 40
San Fele (Potenza)
Tel. 0976.94004
35 euro circa a persona


20120531_134056

20120531_140306

20120531_141413

20120531_143008

20120531_145439

20120531_145542

20120531_143518

20120531_13122720120531_131422

20120531_131434

20120531_131448

20120531_131510

20120531_131415

20120531_132023

20120531_124428

Commenti

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù