Ristorante Veritas (Napoli)

RIASSUNTO: torzelle, mozzarella di bufala e pesce bandiera su acqua di pomodoro del piennolo e olio di nocciole (presi singolarmente i componenti sarebbero anche apprezzabil, tuttavia la loro sintesi non risulta pienamente equilibrata); spaghetti con cicoria e gamberi rossi (monotematico sulla tendenza dolce dei crostacei; purtroppo neanche il limone riesce a stemperarne le lacune); pescato del giorno in guazzetto di canocchie, funghi e zafferano (la bisque è saporita, ma sovrasta la delicatezza dell'orata, che scompare lasciando giusto la senzazione d'essere un po' secca); crema bruciata al cioccolato bianco, salsa di frutti di bosco e arance (oltremodo dolciastra), buoni i pani; cantina conveniente e interessante; personale molto cordiale e professionale (il sommelier Salvatore è d'un'accoglienza rincuorante); ambiente elegante e distaccato; location amena.

OPINIONE CONCLUSIVA: E'sempre difficile scrivere d'un'esperienza gustativa poco appagante, specialmente se sono coinvolte persone cortesi come Stefano Giancotti, patron del locale; tuttavia è giusto che esprima la mia personale impressione, che evidentemente non può essere che negativa. Il problema non sono tanto i difetti nei piatti, quanto piuttosto una ricerca pressante di sapori spinti e banali, al fine di soddisfare una platea di persone quanto più ampia possibile. In tal modo, però, non c'è nulla d'artistico, significativo, memorabile...


INFO:
Corso Vittorio Emanuele, 141
80100 Napoli
Tel. 081.660585
Prezzo: 40 euro circa a persona (vini esclusi)



DSC_1555DSC_1553
DSC_1574 DSC_1583 DSC_1586 DSC_1601 DSC_1562 DSC_1560 DSC_1554 DSC_1576 DSC_1564 DSC_1572 DSC_1566 DSC_1568 DSC_1548 DSC_1547 DSC_1540 DSC_1541 DSC_1542 DSC_1593 DSC_1608

Commenti

  1. e' tt molto elegante ma tranne il maitre

    RispondiElimina
  2. ma come fanno ad aver due forchette sulla michelin? ci sono locali che meritano molto malto più di loro ..ps. molti dei loro piatti sono una Copia di alcuni locali a me cari

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Stefano Mazzone, il monzù trevigiano alla corte del Grand Hotel Quisisana di Capri

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Luigi Lionetti, lo chef dei Faraglioni che rivisita la tradizione caprese al ristorante Monzù