Tartufi e Terredora da Gena




Lunga vita a tartufi e Taurasi; due eccellenze irpine riunitesi alla "Compagnia del ragù" per una degustazione piena di spunti culturali in un'atmosfera rilassata e gioiosa.
La mitica scarola alla carrettiera ha dominato la scena, ma il "Pago dei fusi", sapientemente coccolato dall'oratoria di Paolo Mastroberardino, ci ha benedetto dall'alto del suo affinamento in barrique.
Un plauso a Tommaso e Gena per la loro politica fieramente low-cost anche in un periodo tanto difficile.


IMAG1205

IMAG1212

IMAG1209

IMAG1207

IMAG1211

IMAG1206

IMAG1214

IMAG1213

IMAG1221

IMAG1218

IMAG1222

IMAG1225

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Flauto di Pan in Villa Cimbrone a Ravello; recensione

Ristorante L'Olivo del Capri Palace; recensione

Manuele Cattaruzza e la sua cucina di terra controcorrente nell’isola di Capri