I nuovi piatti di Michele Deleo

Vento nuovo al Ristorante Rossellinis di Palazzo Avino a Ravello. Due giovani arrivi hanno rivoluzionato la sala con freschezza e vivacità: Stefano Amato in quanto maitre, Daniele Arcangeli ad occuparsi della sommellerie. La stella tuttavia è sempre lui, lo chef Michele Deleo. Già insignito di tale riconoscimento Michelin al Buco di Sorrento e all'Angiolieri di Vico Equense, il nostro scalpita per mostrare al pubblico la sua perizia estetica e ricercatezza gustativa. In effetti meriterebbe molta più attenzione per le sue creazioni fascinose e comparabili al meglio che gira in Europa. Questo il quanto alla forma, perchè se parliamo di sostanza la questione è leggermente diversa. Vicino alcuni capolavori in tutti i sensi, come la pasta e piselli o il ricordo del cannellone, esplosivi nel gusto quanto nello stupore visivo, altri piatti risultano più blandi, quasi a voler frenare l'estro dello chef, che invece è vivo e lampante. Se Michele riuscirà a mitigare quest'alternanza fra creazioni artistiche e splendido artigianato, allora sarà un delitto non fregiarlo di una seconda stella, quantunque la meriti fin d'ora per gli esaltanti risultati raggiunti ad oggi in carriera.


Amouse bouche

Gambero viola, insalatina di nespole, noci di macadamia, caviale di rucola al limone...

Idea per un carciofo marino alla brace: carciofo bianco di pertosa, lardo di totano, bottarga di muggine, pane alla carbonella e salsa menta.

Insalata di pasta, piselli e gambero gobbo.

Ricordo di un cannellone alla sorrentina di "bufala".

Pane, broccolo e salsiccia napoletana.

Baccala confit, centrifuga di asparagi, crema di mandorle di noto, pil pil al prosecco.

Piccione arrosto, arachidi, pesca noci e birra guinness.

Gel di cetrioli e gin , gelato allo yogurt greco, crumble all"olio evo, insalatina di  germogli di fave e piselli novelli.

Fusione: acqua di cioccolato bianco, granita di pompelmo rosa, caviale di cardamomo, tegolino croccante.

Sfera liquida al limoncello amalfitano.

Piccola pasticceria.


Commenti

Post popolari in questo blog

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Pasquale Palamaro, la passione per il mare e un’irrefrenabile fantasia s’incontrano al ristorante Indaco

Manuele Cattaruzza e la sua cucina di terra controcorrente nell’isola di Capri