Ristorante Il Pagliaccio di Anthony Genovese (Roma)

Peculiare quanto raffinato, ecco lo stile di Anthony Genovese; del tutto diverso da quelli, pur fantastici, dei suoi competitor al vertice della ristorazione capitolina: Heinz Beck ed Oliver Glowig. Di questi ultimi due parleremo in separata sede; intanto godiamoci i piatti di Anthony, che punta decisamente sul wow factor derivante da accostamenti arditi e mise en place d'effetto. Il risultato è davvero notevole, ma non vi aspettate piatti rincuoranti e goderecci; piuttosto qui si nutre il cervello, l'inventiva, la curiosità, ma senza tralasciare il palato. I gusti infatti ci sono tutti, sapientemente dosati e ponderati, con un florilegio di contrasti, consistenze, divertissement. Cuspide gustativa gli spaghetti al grano arso, pregni di sapore e creatività; meno folgorante il gambero rosso nel suo fondale, ma senz'altro elegante e ben confezionato. Una degustazione eccellente che a pranzo ha un costo del tutto abbordabile per questi livelli premium. Menzione d'onore al personale affabile e preparato.



Orzo con spuma di pane e cereali

Cialda mediterranea con pomodoro e capperi

Crema di yogurt con biscotto ibisco, bottarga e ravanello

Panino al vapore con crema alle rose

Tacos di riso venere con tofu e zucchine

Bignè di tonno al miso con cedro candito e uova di salmone

Composta di pollo e tonno con melone e albicocca

Gambero rosso nel suo fondale, fragole e alghe

Spaghetti di grano arso, olio al peperoncino, alga fritta, lumache di mare e gelato di cannolicchi

Triglia, verdure in agrodolce, consommè di anice

Sorbetto di albicocca, soffice alla ricotta e caramello alle mandorle

Piccola pasticceria



INFO
Via dei Banchi Vecchi, 129/a,
00186 Roma
Telefono: 06 6880 9595
Prezzo: 75 euro per la degustazione a pranzo



Commenti

Post popolari in questo blog

Mauro Uliassi, il nuovo 3 stelle Michelin italiano

Pasquale Palamaro, la passione per il mare e un’irrefrenabile fantasia s’incontrano al ristorante Indaco

Manuele Cattaruzza e la sua cucina di terra controcorrente nell’isola di Capri